Contenuto Principale

Sognare in Salento

Sognare in Salento nasce dalla volontà di promuovere il salento e di f...

  • Sognare in Salento

Errore
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
Sabato 30 Maggio 2015 04:30

Eva non è ancora nata

Scritto da  Enrico
Valuta questo articolo
(0 voti)
In scena SABATO 30 MAGGIO 2015, ORE 20.30
"EVA NON E' ANCORA NATA"
Scritto, diretto e interpretato da Salvatore Cosentino
Donna Velata: Emanuela Panarese
Donna Liberata: Caterina Rizzelli
Scelte musicali: Salvatore Cosentino
Teatro Comunale “G. GARIBALDI”
Via Garibaldi snc - GALLIPOLI (Centro Storico)
Scritto, diretto e interpretato da Salvatore Cosentino, sabato 30 maggio 2015 alle ore 20.30, giunge in chiusura della Stagione di Prosa "arteVIVA" dello storico Teatro Garibaldi di Gallipoli lo spettacolo "Eva non è ancora nata". Uno spettacolo suggestivo, ispirato nel titolo a una canzone di Giorgio Gaber del 1978, che racconta con parole e musica la bellezza della donna.
In un periodo di frequenti omicidi di donne e di volti “sfigurati” dall’acido, è necessario raccontare e “rifigurare” la bellezza della dignità della donna attraverso la descrizione delle ultime leggi che la tutelano ma anche di quelle leggi sbagliate, più risalenti nel tempo, che spesso l’hanno mortificata. Il tutto nella forma del teatro-canzone, narrando in modo ironico e leggero, ma al contempo intenso e profondo, che la bellezza della donna non è magrezza a tutti i costi, perfezione del fisico, negazione dell’età, bensì comunicazione di luce, coraggio, amore per la vita.
Salvatore Cosentino, magistrato della Procura di Locri ma salentino d’origine, nei suoi spettacoli teatrali coniuga il mondo del diritto con la fantasia e la bellezza del mondo dell’arte. In "Eva non è ancora nata" racconta che la bellezza della donna, in un triste periodo di figure femminili troppo spesso ornamentali e decorative, è l’espansione della sua intelligenza. Di donne che "se proprio devono ballare, al famigerato bunga bunga, preferiscono il raffinato tango dell’impegno, della qualità, della capacità, dell’ironia".
Si avvia, così, a conclusione con uno spettacolo dolce e impegnato, la lunga e intensa Stagione Teatrale arteVIVA2015 del Teatro Comunale Garibaldi di Gallipoli, organizzata dal Comune di Gallipoli, presieduto dal Sindaco Dott. Francesco Errico, l'Ufficio Turismo e Spettacolo, con la Responsabile Dr.ssa Adele De Marini, insieme a Pro Loco Gallipoli, e affidata alla Direzione Artistica di Luigi Giungato e Francesco Cortese. Una profusione e una commistione di idee, forme d’arte e spettacoli sia nazionali che provenienti dal ricco territorio salentino, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale che ha garantito un lavoro di coordinamento tra le varie realtà locali cittadine e territoriali, mettendo loro a disposizione uno dei luoghi più affascinanti della città, con la cooperazione dell’Ufficio Turismo e Spettacolo.
Ultima modifica Sabato 30 Maggio 2015 06:04