Contenuto Principale

Sognare in Salento

Sognare in Salento nasce dalla volontà di promuovere il salento e di f...

  • Sognare in Salento

Errore
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items

Eventi (154)

Nella sezione Eventi potrete approfondire i programmi degli eventi nel Salento.
Eventi Artistici, Eventi Religiosi, Antiquariato e Collezionismo, Mostre, Cultura e Spettacolo, Eventi Folkloristici, Eventi Sportivi, Sfilate e Moda, Fiere, Congressi, Altre Manifestazioni, Raduni, Sagre, Cortei Storici.

Venerdì 25 Ottobre 2013 08:50

Te piace 'u presepe?

Scritto da Francky

Te piace 'u presepe?

10 e 11 Dicembre 2013

L'Associazione artistico culturale OFF LIMITS in collaborazione con Cantiere Teatro San Lazzaro e Comune di Gallipoli presenta "Te piace 'u presepe?" (Tratto da "Natale in casa Cupiello" di Eduardo de Filippo), traduzione dal napoletano di Andrea Donaera.
Personaggi e Interpreti:
Luca Cupiello - Luigi Grassetti
Concetta - Lucia Casole 
Tommasino - Emanuele Greco
Ninuccia - Graziosa Fossanova 
Nicolino - Eugenio Chetta 
Pasquale - Tony Murra 
Vittorio Elia - Mino Nazaro 

Regia: Andrea Donaera 
Aiuto regia e Musiche originali: Alessandro Solidoro

Vi aspettiamo il 10 e l'11 Dicembre 2013!!! Non mancate... I biglietti sono già disponibili!!!
Prezzo : € 10.00 
Info 3890620616

Sabato 19 Ottobre 2013 22:19

Fabbrica del Carnevale

Scritto da Francky

Associazione

Fabbrica del Carnevale di Gallipoli

COMUNICATO STAMPA

PRESENTAZIONE CARNEVALE 2014

Domenica 20 ottobre alle ore 11.00 presso il teatro Tito Schipa di Gallipoli, la Fabbrica del Carnevale presenta il programma del Carnevale 2014.

La Fabbrica del Carnevale è nata nel febbraio 2013 con lo scopo primario di far crescere e far ritornare in auge il carnevale di Gallipoli. L’associazione al suo interno può contare sulla bravura ed esperienza dei maestri cartapestai gallipolini, su una direzione artistica che svilupperà con estro e fantasia il filo conduttore unico di tutti gli eventi della kermesse Carnascialesca e di un ufficio stampa che cura i rapporti con l’esterno e la promozione del Carnevale, puntando a farlo diventare l’evento cardine per promuovere la destagionalizzazione nel periodo tra Natale e Pasqua.

La Fabbrica sta lavorando alacremente alla realizzazione di questo progetto che è partito lo scorso 19 agosto, in piazza Tellini, con “Stelle di Cartone”, una sfilata di abiti interamente realizzati in carta e cartapesta, a cui ha fatto seguito il 26 settembre, “Dai Colore al Carnevale”, concorso di idee per la creazione del manifesto della kermesse 2014.

L’idea dell’associazione, in accordo con l’amministrazione comunale di Gallipoli, è quella di far seguire la sflilata invernale da una kermesse estiva da effettuarsi nella prima decade di settembre.

Per la kermesse invernale sono previste una solenne cerimonia di apertura con la “Festa del Fuoco” il 17 gennaio 2014, domenica 16 febbraio 2014 partono i festeggiamenti con il “Carnevale dei bambini”, nel centro storico, con animazioni e giochi, ed una rassegna teatrale nei vicoli e nelle corti.

Le sfilate sono previste domenica 23 febbraio, domenica 2 marzo e martedì 4 marzo 2014.

Le sfilate muoveranno su Corso Roma dalle ore 11.00 alle 20.00.

Il Martedì Grasso, 4 marzo 2014, ci sarà la solenne cerimonia di chiusura del Carnevale, dalle 21.00 sul sagrato della Chiesa di san Francesco d’Assisi.


Teatro Tito Schipa, Gallipoli DOMENICA 20 OTTOBRE 2014 ORE 11.00

Saluto del Sindaco Città di Gallipoli
DOTT. FRANCESCO ERRICO

Saluto del Presidente della Fabbrica del Carnevale
SIG. STEFANO COPPOLA

Saluto del Presidente della PRO LOCO Gallipoli
DOTT. RENATO IMBRIANI

PROF. COSIMO PERRONE
La memoria del carnevale di Gallipoli

DOTT. ATTILIO CAPUTO, Caroli hotels
Presentazione del Torneo del Carnevale di Gallipoli, Trofeo S. Maria di Leuca

PRESENTAZIONE: MASCHERA DEL CARNEVALE E
MANIFESTO VINCENTE DEL CONCORSO DAI COLORE AL CARNEVALE 2014

SIG. ALBERTO GRECO, Direttore Artistico
Presentazione Programma Carnevale 2014

AVV. FRANCESCO ZACA’, Priore Confraternitàa SS. Crocifisso
Lo scorrere del tempo, il Carnevale e la Quaresima

DOTT. LUIGI GIUNGATO, Pro Loco Gallipoli
La Rassegna Teatrale nel centro storico

DJ SAVI
Il Carnevalissimo 2014

DOTT. VITTORIO CALOSSO, Giornalista
Moderatore


Vi aspettiamo.


Per ulteriori informazioni potete contattate il nostro ufficio stampa:
dott. ssa Francesca Fontò : tel 0833 262717 cell. 349 5743456
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lunedì 14 Ottobre 2013 09:56

Ficarra e Picone

Scritto da Francky

FICARRA E PICONE

in

APRITI CIELO

26-27 novembre Teatro Italia Gallipoli

il nuovo spettacolo di FICARRA E PICONE

Posto Unico Numerato €. 23,00

info e prevendita:
Teatro Italia 0833 266940
oppure 333 6172769

Parrocchia San Gabriele dell'Addolorata

via Berlinguer, 73014 Gallipoli (Le) tel. 0833/273840

www.parrocchiasangabrielegallipoli.it

Gallipoli, 14 novembre 2013 

Soggiorno delle Sacre Spoglie di San Gabriele dell’Addolorata

Mostra interattiva didattica dal titolo “GeCS e Lele: camminando in Santità”

Gallipoli, 20 - 24 novembre 2013

Parrocchia San Gabriele dell’Addolorata in Gallipoli (LE)

Una santità più vicina, finalmente possibile: riconoscere la presenza di Dio nella quotidianità per diventare santi: “dalla terra al cielo”! Ecco quanto ispira la visita delle Sacre Spoglie di San Gabriele dell’Addolorata, a Gallipoli dal 20 al 24 novembre prossimo.

Tanti gli eventi e le celebrazioni che caratterizzano l’evento; uno particolarmente innovativo ed interessante: la mostra a fumetti, interattiva ed itinerante dal titolo GeCS e Lele: camminando in Santità.

Articolata in quattro sezioni attraverso pannelli illustrati, la mostra offre una lettura contemporanea sulla santità. GeCS e Lele i due protagonisti: il primo rappresenta Dio che si fa guida per l’uomo, il secondo è l’uomo, appunto, che si lascia condurre da Dio verso un cammino che porta alla Santità. Seguendo piste di riflessione e attività interattive, il visitatore si trova a riflettere sul senso dell’essere santi in questa società contemporanea, segnata da contrasti, fughe e chiusure etico-sociali. Per ribadire l’importanza di relazioni costruttive, di un confronto edificante … l’importanza dell’essere “con i piedi per terra” ma proiettati con lo “sguardo verso il cielo”.

E’ possibile visitare la mostra secondo due modalità: le visite guidate su prenotazione, con la presenza di esperti formatori e attraverso musica, supporti informatici, giochi, permetteranno a chi vi prende parte di partecipare attivamente, fino a riflettere sul tema della santità. Sono possibili anche visite libere in orari pomeridiani e serali: attraverso varie didascalie si aiuterà il visitatore a comprendere il senso delle illustrazioni.

L’augurio è, dunque, che la permanenza delle spoglie di San Gabriele dell’Addolorata possa diventare occasione proficua: per riflettere su se stessi e sul proprio operato, per alimentare una fede poco matura, per giungere ad essere consapevoli di un Dio con noi e per noi.

Sul sito internet www.parrocchiasangabrielegallipoli.it è possibile scaricare la scheda di prenotazione per la visita della mostra. Si può, infine, telefonare ai seguenti numeri 0833.273840 – 333.5855866 per ogni ulteriore informazione.

Lunedì 07 Ottobre 2013 21:19

La città dei Mostri

Scritto da Francky

La città dei Mostri

Sabato 26 ottobre 2013 - ore 18:00

Salone Polifunzionale di San Lazzaro Gallipoli

ASPETTANDO HALLOWEEN 
La FABBRICA DEL CARNEVALE e CITTÀ DI GALLIPOLI ASSESSORATO AL TURIMO con la collaborazione dei RAGAZZI DI VIA MALINCONICO è lieta di invitarvi 
sabato 26 ottobre 2013 alle 18.00
LA CITTÀ DEI MOSTRI
LA FESTA PIÙ SPAVENTOSA CHE CI SIA!!!!!
il grande veglioncino per piccoli aspiranti mostri!!!!!!

Signori Bambini vi aspettiamo con tante bellissime maschere e sorprese!!!!!

Per info e prenotazioni:
GALLIPOLI360 via XXIV maggio 16
PAPAVERI E PAPERE via G.G. Russo 24
UFFICIO STAMPA 0833 262717
Direzione artistica 345 4639956

IL RICAVATO DELLA SERATA SARÀ UTILIZZATO PER FINANZIARE IL CARNEVALE 2014

Giovedì 03 Ottobre 2013 11:37

San Francesco D'Assisi

Scritto da Francky

Francesco D’Assisi

Francesco nacque ad Assisi, piccolo paesino dell’Umbria, nel 1182 dal mercante Pietro Bernardone e dalla nobil donna francese Pica Bourlemont. Egli trascorse la sua adolescenza tra le liete brigate degli aristocratici assisani e la cura degli affari paterni riguardo l'attività del commercio dei tessuti. Tra le passioni più accese, che infuocavano il suo giovane animo, vi era senza dubbio quella di intraprendere la carriera militare, per divenire un’audace cavaliere. Egli ben presto riuscì nell’intento ed ebbe subito l’occasione di mostrare la sua temerarietà al popolo di Assisi partecipando alla guerra che scoppiò fra le provincie di Perugia ed Assisi. Purtroppo l’esito del conflitto non fu positivo per la città di Assisi e Francesco nel 1202 fu fatto prigioniero; egli conobbe così la dura vita del carcere e riuscì solo nel 1203, dietro riscatto, a ritornare, in condizioni di salute precarie, nella sua città natale. Da allora egli non fu più lo stesso uomo. Si ritirava molto spesso in luoghi solitari a pregare, preferendo la solitudine e la contemplazione delle meraviglie del creato al divertimento sfrenato, che aveva contraddistinto i suoi primi anni giovanili. Un giorno a Roma, dove venne mandato dal padre a vendere una partita di merce, non solo distribuì il denaro ricavato ai poveri, ma scambiò le sue vesti con un mendicante e si mise a chiedere l'elemosina davanti alla porta di San Pietro. Il nostro Santo ormai desiderava ardentemente seguire, senza eccezioni, gli insegnamenti evangelici e imitare Cristo, tanto da subire una radicale trasformazione del suo essere. Infatti anche il suo atteggiamento nei confronti delle altre persone mutò radicalmente: un giorno incontrò un  lebbroso e, oltre a dargli l'elemosina, lo abbracciò e lo baciò. Come racconterà lo stesso Francesco, prima di quel giorno non poteva sopportare nemmeno la vista di un lebbroso: dopo questo episodio, scrisse che “ ciò che mi sembrava amaro, mi fu cambiato in dolcezza d’animo e di corpo”. Ma è nel 1205 che avvenne l'episodio più importante della sua conversione: mentre pregava nella  chiesa di San Damiano, raccontò di aver sentito parlare il Crocifisso, che per tre volte gli disse: «Francesco, va' e ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina». Francesco si mise subito a riparare quel luogo sacro, che si trovava in pessime condizioni, ma ben presto intuì che il Signore lo chiamava a restaurare l’edificio spirituale della sua Chiesa, riportandola alla purezza e alla povertà delle origini. Egli quindi non esitò ad ubbidire al suo Signore, rinunciò a tutti i suoi averi e cominciò ad annunciare il Vangelo per le strade del mondo; presto, affascinati dalla sua scelta di vita, alcuni amici decisero di seguire Francesco in questa opera di apostolato e così nacque la prima comunità francescana che in pochi anni divenne molto numerosa. Nel 1209 il suo Ordine ottenne l’approvazione canonica dal Papa Innocenzo III e Francesco stesso, alcuni mesi prima di morire, dettò la Regolaraccomandando ai suoi frati di vivere sempre in povertà e semplicità, obbedendo sempre alla gerarchia ecclesiastica e conformandosi totalmente in Cristo, nutrendosi incessantemente della sua Parola. Nel 1226 trovandosi a  Bagnara, presso  Nocera Umbra chiese ed ottenne di poter tornare a morire nel suo "luogo santo" preferito: la Porziuncola Quila morte lo colse la sera del  3 Ottobre; si racconta che la sua anima candida fu vista entrare nella Gloria dei Cieli, accompagnata da schiere di angeli, mentre stormi di allodole cantavano, roteando in cielo, lodi al loro Creatore. Dopo la morte del Santo l’ordine francescano si diffuse in tutto il mondo allora conosciuto, fino a raggiungere anche il nostro Salento e la città di Gallipoli; nella cittadina ionica infatti, sin dal 1300, giunsero i Frati riformati di San Francesco che fondarono qui un convento e vi costruirono una Chiesa, l’attuale chiesa di San Francesco D’Assisi, che risulta essere la più antica della città. Con il passare dei secoli il carisma e la spiritualità francescana a Gallipoli si diffusero ulteriormente tanto che, in quel piccolo borgo di pescatori, vi trovarono dimora anche l’ordine delle Clarisse, fondato da Chiara D’assisi, fondatrice dell’ordine femminile francescano. I Francescani in Gallipoli hanno operato per molti secoli, praticando la carità, aiutando i poveri e i bisognosi e annunciando e testimoniando senza sosta la Paroladi Dio fino a quando,  nel diciannovesimo secolo,  il loro convento fu soppresso dalle autorità civili ed essi dovettero loro malgrado andare via. Ancora oggi è forte la devozione del popolo gallipolino verso il poverello di Assisi e a Gallipoli questo Santo viene venerato, nella sua Chiesa a lui intitolata, con grande fervore e partecipazione di popolo; la sua memoria liturgica, che ricorre il 4 di Ottobre, viene preceduta dal solenne triduo di preparazione alla festa liturgica, segue poi, la sera della vigilia, la celebrazione  del beato Transito di Francesco ed infine, nel giorno della Solennità, vi è la solenne celebrazione eucaristica e a seguire la processione, con la partecipazione di tutte le confraternite cittadine, dei Santi Chiara e Francesco.

a cura di Cosimo Spinola

Mercoledì 02 Ottobre 2013 13:54

LABORATORIO TEATRALE MòVIMENTO

Scritto da Francky

LABORATORIO TEATRALE MòVIMENTO

Lunedì 4 novembre - ore 19:00

Si aprono le iscrizioni per la prima edizione di “MòVIMENTO”, laboratorio teatrale per ragazzi e adulti condotto da Francesco Cortese e Ottavia Perrone di ZeroMeccanico Teatro. 

Il corso prevede sette mesi di formazione (da novembre a maggio) con un appuntamento settimanale in serata, dopo le ore 19:30, che si svolgerà all’interno del Laboratorio Urbano Liberal’Arte presso il Chiostro San Domenico di Gallipoli. 
Dopo un primo periodo di familiarizzazione con gli utensili dell’attore, si lavorerà sulla realizzazione del testo che verrà portato in scena a fine laboratorio.

Per info e iscrizioni: 340/0801820 - 348/3819266 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Laboratorio Urbano Liberal’Arte c/o Chiostro dei Domenicani
Riviera N. Sauro n. 131/A Gallipoli (Le)
Info: 0833 261844 - Facebook: Liberalarte Gallipoli

Sabato 14 Settembre 2013 18:15

Yoga Chikitsa

Scritto da Francky
Mercoledì 18 settembre 2013 - ore 19:00

L’Associazione Emys di Gallipoli presenta il Laboratorio di Yoga Chikitsa, lo Yoga della salute.

La pratica dello Yoga Chikitsa purifica il corpo aiutandolo ad eliminare le tossine in profondità, regola il metabolismo, risveglia la vitalità e dona calma e tranquillità psicofisica. Se eseguita correttamente, con perseveranza e tecnica (conoscenza), la disciplina dello Yoga regala un reale ritorno all'armonia, mediante l’esecuzione dinamica di Asana coordinata con il respiro.

Il corso si svolgerà a partire dal 18 settembre con cadenza di due volte a settimana (ogni lunedì e mercoledì) dalle ore 20:00 alle 21:15 presso i locali del Laboratorio Urbano Liberal’Arte. Lezione prova (gratuita) mercoledì 18 settembre alle ore 20:00.

Il costo è di € 50,00 mensili, oltre la quota di iscrizione annuale comprensiva di assicurazione di € 15,00. Per chi ha la possibilità di frequentare un solo giorno a settimana, la quota sarà di € 35,00 mensili. 

Si prega di presentarsi in abiti comodi, muniti di un asciugamano ed a digiuno (di almeno tre ore da un pasto completo) e di presentare un certificato medico di sana e robusta costituzione. 

Laboratorio Urbano Liberal’Arte c/o Chiostro dei Domenicani
Riviera N. Sauro n. 131/A Gallipoli (Le)
Info e iscrizioni: 338/1683075 (Barbara Rauco)
www.liberalarte-gallipoli.it – info@liberalarte-gallipoli<wbr< a="" style="">>.it - Facebook: Liberalarte Gallipoli

Venerdì 13 Settembre 2013 20:55

Ss. Medici e Martiri Cosma e Damiano

Scritto da Francky

16 - 27 SETTEMBRE 2013

Associazione Cattolica

Ss. Medici e Martiri Cosma e Damiano

- Gallipoli -

SOLENNI FESTEGGIAMENTI IN ONORE DEI

Ss. Cosma e Damiano

Medici e Martiri

NEL 150° ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA CHIESA


PROGRAMMA CIVILE

Dal 16 al 26 settembre:

Pesca di beneficenza nei pressi della Chiesa dei Ss. Medici.

Dal 25 al 27 settembre:

Luminarie a cura della Ditta F.lli Parisi da Taurisano lungo le vie Contarini, S. Giovanni, S. Luigi, Muzio, Duomo, A.tta De Pace, Piazza Imbriani.

Domenica 22:

ore 08:30 - 11:30 Atrio ex Palazzo vescovile:

Donazione del Sangue in collaborazione con la FIDAS, sez. di Gallipoli

Mercoledì 25:

ore 08:30 Sparo di Salve.

ore 12:00 Sparo di Salve.

ore 19:30 Durante la processione presterà servizio il concerto bandistico "Santa Cecilia - Gallipoli"

Giovedì 26:

ore 08:30 Sparo di Salve.

ore 12:00 Sparo di Salve.

ore 19:30 Per le vie della città si esibirà concerto bandistico "Santa Cecilia - Gallipoli"

ore 20:30 Piazzetta S. Teresa: CELENTAROCK - Tribute band Adriano Celentano.

Venerdì 27:

ore 08:30 Sparo di Salve.

ore 12:00 Sparo di Salve.

ore 20:30 Piazzetta S. Teresa: ALLA BUA in concerto.

Il Presidente Antonio Maggio

Sabato 07 Settembre 2013 08:39

ABISSI

Scritto da Francky

ABISSI

FONDALI MARINI E TRACCE FOSSILI

Mostra personale d'Arte Contemporanea

Lorenzo Buffo

1 - 15 settembre 2013

MUSEO DIOCESANO

GALLIPOLI

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

cell.: 347 13 30 484

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 11