Contenuto Principale

Sognare in Salento

Sognare in Salento nasce dalla volontà di promuovere il salento e di f...

  • Sognare in Salento

Errore
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items
Un numero verde per il ritiro di ingombranti e rifiuti raee (elettrici ed elettronici).
È quello che mette a disposizione la Navita, la ditta che gestisce il servizio d’igiene ambientale locale, per i cittadini. Telefonando infatti al numero gratuito 800 098 563 è possibile concordare il prelievo degli ingombranti nella giornata di mercoledì e dei raee in quella di giovedì.
Ovviamente gli stessi andranno depositati nella tarda serata del giorno precedente e la raccomandazione che viene fatta dalla ditta è quello di ridurre il volume degli ingombranti, per ovvie e piane ragioni.
Pubblicato in Comune di Gallipoli
Da questa mattina la ditta “Navita”, incaricata tramite l’ordinanza sindacale di inizio mese a svolgere il servizio di igiene urbana in città, ha intrapreso la propria attività sul territorio urbano. 
In meno di due settimane dall’atto del primo cittadino, pertanto, si è compiuto il passaggio di consegne tra la ditta uscente, la Seta e quella subentrante, la Navita, che ha dovuto compiere tutti i passaggi tecnici del caso per intraprendere il servizio nella cittadina ionica. Passaggi che hanno coinvolto, ovviamente, anche il personale dipendente.
“Sulla questione della nettezza urbana – ha commentato il sindaco, Francesco Errico – la posizione della maggioranza è sempre stata chiara e netta e col tempo si è dimostrata coerente a quanto ripetuto a più riprese: l’obiettivo principale era ed è quello di salvaguardare i livelli ambientali di Gallipoli, dotando la città di un servizio che rispondesse alle legittime aspettative ed alle esigenze dei cittadini.
Nelle more di un appalto trasparente, considerando per le ragioni ormai note a tutti che con la precedente ditta si era giunti ad un punto di non ritorno, abbiamo provveduto con rigorosa tempestività e nel pieno rispetto della legge e delle procedure ad affrontare tale passaggio tutelando i diritti dei lavoratori coinvolti, senza arrecare disservizi alla città. Questi i dati di fatto e le azioni poste in essere, che vanno ben oltre le ondivaghe e contrastanti critiche di chi ci ha accusato di tutto e del contrario di tutto, vale a dire di essere, su questa vicenda, ora indulgenti, ora frettolosi”. Intanto sempre oggi, la Terza Sezione del Tar di Lecce ha disposto il rinvio della discussione dell’istanza cautelare promossa, su tale vicenda, dalla Seta contro il Comune, rinviandola al prossimo 13 febbraio.
Pubblicato in Comune di Gallipoli